Carl Nilsson Linnaeus, divenuto Carl von Linné in seguito all'acquisizione di un titolo nobiliare e chiamato Carlo Linneo in italiano, dalla forma latinizzata del nome, Carolus Linnaeus (Råshult, 23 maggio 1707Uppsala, 10 gennaio 1778), è stato un medico, botanico, naturalista e accademico svedese, considerato il padre della moderna classificazione scientifica degli organismi viventi. La lettera L., posta spesso a seguire delle indicazioni di nomenclatura binomiale nei cataloghi di specie, identifica il cognome dello scienziato.

 Il merito maggiore dello svedese fu la definizione e l'introduzione nel 1735 della nomenclatura binomiale, basata sul modello aristotelico di definizione mediante genere prossimo e differenza specifica, nel sistema di classificazione delle piante, degli animali e dei minerali. Con questo metodo tassonomico (concepito poco più di un secolo prima da Bauhin) a ciascun organismo sono attribuiti due nomi (di origine latina): il primo si riferisce al Genere di appartenenza dell'organismo stesso ed è uguale per tutte le specie che condividono alcuni caratteri principali (nomen genericum); il secondo termine, che è spesso descrittivo, designa la Specie propriamente detta (nome triviale o nome specifico).

La portata dell'innovazione fu enorme; precedentemente alla nomenclatura binomiale, il sistema di nomenclatura era semplicemente basato su un'estesa descrizione di ogni pianta, in latino, per i caratteri distintivi ritenuti di rilievo, in modo del tutto arbitrario, da ogni classificatore.

 Nei binomio (genere e specie) si ritrovano riferimenti vari: nomi di botanici o di esploratori botanici (Bauhin, Theofrasto, Commersani ecc.), geografici (europaeus per Europa), sinensis (cinese), japonicus (Giappone); di personaggi storici (Carlina per Carlo Magno); mitologici (Achillea, Jovis, Veneris, ecc.); orografici: australis (meridionale), montanus (di monte), lacustris o lacustre (lago), glacialis (luoghi coperti dal ghiaccio prima dello scioglimento), nivalis (idem), rivularis o fluaviatilis (delle rive di fiumi o dei fiumi), di somiglianza ad altre piante o cose (con il suffisso -oides nel nome della specie, p. es. campanula thyrsoides ossia che ricorda il tirso, bastone con simbologia religiosa nell’antica Grecia con un rigonfiamento nella porzione superiore); religioso: spina-christi (spina della corona di Cristo), passiflora (fiore della passione di Cristo), ecc.

 Dopo Linneo ad Alexandre Étienne Guillaume barone di Théis (1765-1842), scrittore francese, nato a Nantes (capoluogo del dipartimento della Loira Atlantia e prefettura della regione dei Paesi della Loira), fratello di Constance de Théis che divenne principessa di Salm, che fu, sotto Luigi Filippo I, prefetto della Corrèze e dell’Alta Vienne, dobbiamo, tra altri lavori, un Glossaire de Botanique, 1810 (o Dizionario etimologico di tutti i nomi e termini relativi a questa scienza). É a questo lavoro che ci si riferisce qui per la spiegazione dell’origine della maggior parte dei nomi delle piante in questo sito rappresentate (Cooksonia), in special modo a nomi delle piante dedicati a botanici o loro amici e sostenitori.

 Molti di questi nomi oggi non sono più in uso o non più riferiti al genere ma alla specie o alla famiglia data l’evoluzione della scienza botanica. Altre volte si ritrovano come sinonimi o porzioni di questo (vedi Gloxinia con nome attuale Sinningia, ecc.)

Tutto il testo riprodotto tra parentesi quadre [ e ] è riprodotto tal quale dal Glossaire de Botanique di Alexandre Étienne Guillaume barone di Théis. Il testo al di fuori di esse nella descrizione è dell’autore.

 * Non tutte le schede di specie presenti nel database sono listate soprattutto per quei generi che hanno molte specie (es.; Artemisia, Alchemilla, ecc.). Utilizzare la ricerca della pagina iniziale del sito alla voce: Specie,Sinonimo, Famiglia,Nome comune per ottenere l’elenco di tutte le specie di quel genere.

 

  

  

 

Nomi (di genere o specie) con riferimento religioso:

 

Gratiola

[Derivato di gratia, grazia (di Dio); così chiamata perché è un purgante che fu per lungo tempo in uso tra il popolo]. Erbacea perenne della famiglia delle Plantaginaceae

G\Gratiola Officinalis.pdf

Hyssopus

[Latinizzato di ezob suo nome ebreo. Non ci è noto precisamente a qual pianta gli Ebrei lo applicassero; sappiamo soltanto dalle Sacre Carte, ch’era una pianta nana]. Erbacea perenne della famiglia delle Lamiaceae, impiegata nel settore dei profumi e in quello liquoristico

H\Hyssopus Officinalis.pdf

Paradisea

L’epiteto del genere, paradisea, è di origine alquanto incerta: secondo alcuni deriva dal cognome del conte Giovanni Paradisi, presidente del Senato italiano nel 1871, al quale questo genere fu dedicato; secondo altri alluderebbe alla bellezza paradisiaca del fiore

P\Paradisea Liliastrum.pdf

Passiflora

[Dal latino patior, patisco, soffro, flos fior); cioè fior della passione. Venne applicato un tal nome a questo genere per una qualche rassomiglianza nella disposizione degli organi sessuali del fiore della passiflora coerulea cogli stromenti che servirono alla Passione di Gesù Cristo]. Rampicante sempreverde della famiglia delle Passifloraceae

P\Passiflora Coerulea.pdf

Spina-christi

Il nome spina-christi (si ritrova nella parte binomiale della specie di diversi generi) ricorda l'antica leggenda secondo la quale i suoi rami spinosi furono usati per fare la corona di spine posta sulla testa di Cristo prima della crocifissione.

P\Paliurus Spina-christi.pdf

Teobroma

Dal latino Theobroma composto dal greco ϑες «dio» e βρμα «cibo» in riferimento ai semi da cui si ricava il cacao

T\Theobroma Cacao.pdf

 

 

 

 

 

 

Nomi (di genere o specie) tratti dalla mitologia

 

Achillea

[Dal nome di Achille, il quale, secondo Plinio, fu il primo a servirsene per medicare le ferite]

A\Achillea Clavenae.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Adonis

[Nome poetico. Adone bellissimo giovane amato da Venere fu ucciso da un cinghiale mentre era alla caccia. Il fiore di una specie di questo genere è di un rosso vivissimo per allusione al di lui sangue]

A\Adonis Annua.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Amaryllis

Dal greco (brillo), nome di ninfa celebrata dai Poeti e principalmente da Virgilio. Il magnifico fiore di parecchie specie di questo genere è il più perfetto emblema della bellezza]

A\Amaryllis Belladonna.pdf

Andromeda

[Nome poetico. E’ nota la storia di Andromeda esposta su d’uno scoglio, e di cui gli astronomi hanno fatto una costellazione vicino al Polo artico. Si diede il di lei nome a questo genere, perché la maggior parte delle specie che lo  comp0ongono crescono nelle regioni glaciali della Lapponia e della Siberia].

A\Andromeda Polifolia.pdf

Anrhyllis

[Dal greco (fiore; lanugine). Le foglie d’alcune di specie di questo genere sono coperte d’una fine peluria]. Ma l’epiteto specifico si riferisce alla barba di Giove

A\Anthyllis Barba-jovis.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Artemisia

[Secondo alcuni questo genere fu dedicato ad Artemisia moglie di Mausolo Re di Caria; secondo altri poi trasse il suo nome da artemis, parola con la quale i greci chiamavano la Diana dei latini. Questa dea era la protettrice delle vergini, ed applicossi il di lei nome, per allusione, ad un genere di piante, alcune delle quali sono emmenagoghe]

A\Artemisia Arborescens.pdf

Atropa

[Nome mitologico. Atropo era una delle tre Parche, quella che tagliava il filo della vita degli uomini. L’Atropa belladonna porta delle bacche che sono un violento narcotico]. L’epiteto specifico fa riferimento all’uso cosmetico della pianta che ne facevano nel Medioevo e nel Rinascimento le cortigiane per dare colorito al viso e come collirio per provocare la dilatazione della pupilla (midriasi) onde conferire allo sguardo un particolare fascino; altri lo fanno derivare dal francese belle femme, termine usato nel Medioevo per indicare le streghe che la utilizzavano, assieme alla mandragora e allo stramonio, per preparare pozioni e unguenti.

A\Atropa Belladonna.pdf

Capillus-veneri

Da capillus (capello) e dal genitivo di Venus (Venere): per l’Adianthum il collegamento tra l’epiteto specifico e le caratteristiche di questa pianta è costituito dal fatto che, secondo la mitologia romana, quando Venere uscì dalla spuma del mare aveva i capelli asciutti, in riferimento alle proprietà idrorepellenti delle fronde

A\Adiantum Capillus-veneri.pdf

 

Pecten-veneris

[Nome che davano i Greci ad una pianta selvatica, di cui ne facevano un uso alimentare; e che sembra essere il nostro scandix pecten. Questo nome viene dal greco (pungo), per l’appendice in forma d’ago che distingue particolarmente i frutti di questa specie]

S\Scandix Pecten-veneris.pdf

Speculum-veneris

Il binomio scientifico di questa pianta è stato proposto da Linneo con il nome di Campanula speculum-veneris nella pubblicazione Species plantarum, 1753. Modificato poi nel nome attuale dal botanico francese e sacerdote, parroco di Baux, Dominique Chaix (1739-1799). Dal latino speculum (specchio) e dal genitivo di Venus (Venere): specchio di Venere in cui si riflette la bellezza

L\Legousia Speculum-veneris.pdf

Cypripedium

Dal greco Cypri = “di Venere, nata a Cipro” o Cupris = “Cipride” (nomignolo di Venere) e pédion = “sandalo, pantofola” con riferimento alla forma del labello che richiama questo tipo di calzatura. L’epiteto specifico deriva invece dal latino calceolus (diminutivo di calceus) = “stivaletto”  Da qui i nomi comuni Pianelle della Madonna o Scarpetta di Venere.

C\Cypripedium Calceolus.pdf

Dionaea

[Uno de’ nomi di Venere, , derivato dal greco (Giove). Si sa che questa Dea era figlia di Giove. Chiamossi con tal nome questa singolare pianta, per allusione alla proprietà che ha di afferrare ciò che le si avvicina]

D\Dionaea Muscipula.pdf

 

Centaurea

[Nome poetico dato a questa pianta, perché il Centauro Chirone se ne servì per guarirsi di una ferita che s’aveva fatta in un piede con una freccia di Ercole]

C\Centaurea Cyanus.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Circaea

[Dal nome di Circe figlia di Apollo famosa maga, celebre nella mitologia. Ella fermava i viaggiatori coi suoi incantesimi. Il di lei nome fu applicato per allusione ad una pianta i di cui semi sono ispidi, e s’attaccano ai passeggieri]

C\Circaea Lutetiana.pdf

Crocus

[Derivato dal greco (filo). Lo zafferano è in filetti ch’altro non sono che gli stimmi del fiore. I greci avevano fatto un nome mitologico di crocus. Era egli un giovine che fu cangiato in questo fiore, per non aver curato l’amore della ninfa Smilace. Il nome volgare zafferano poi è formato dall’arabo z’afaràn]

C\Crocus Sativus.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Daphne

Dal latino daphne = alloro (albero, chiamavano la pianta con questo nome anche i greci), e Daphne (figlia del fiume Peneo, amata da Apollo, mutata in alloro)

D\Daphne Petraea.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Dianthus

[Dal greco (di Giove fiore), nome dato a questo genere per l’eccellenza, e la bellezza del fiore di parecchie sue specie, e singolarmente del Dianthus caryophyllus, le di cui superbe varietà formano le delizie degli antofili]

D\Dianthus Caryophyllus.pdf

(Ricerca specie, sinonimo…


 

Diospyros

[Dal greco (di Giove frumento). Si crede, senza certo fondamento, che una specie di questo genere producesse quel frutto tanto celebrato dagli antichi poeti, il cui gusto squisitissimo faceva obliare l passato. Checché ne sia di questa asserzione, il diospyros virginiana porta un frutto saporitissimo]

D\Diospyros Kaki.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Dryas

[Questo nome che dà la Mitologia alle Ninfe de’ Boschi, e che viene dal greco (quercia) fu applicato ad un genere una specie del quale, la dryas octopetala, ha le foglie che somigliano in piccolo a quelle della quercia]

D\Dryas Octopetala.pdf

Flos-jovis

Epiteto specifico dal latino flos jovis, fiore di Giove, per la bellezza del fiore di questa pianta del genere Lychnis della famiglia delle Caryophyllaceae

L\Lychnis Flos-jovis.pdf

Heliconia

[Nome poetico dato a questa pianta per esprimere la sua rassomiglianza colla musa. L’idea delle Mise richiama naturalmente quella dell’Elicona]

H\Heliconia Rostrata.pdf

Heracleum

[Dal nome del celebre Ercole, che il primo mise in uso questa pianta]

H\Heracleum Sphondylium.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Hyacinthus

[Nome proprio preso dalla Mitologia. E’ noto ciò ch’essa ne dice di questo giovanetto ucciso da Apollo, e cangiato in questo fiore]

H\Hyacinthus Orientalis.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Jovibarba

Dal latino contrazione di Jovis barba, barba di Giove: per i petali sfrangiati e apparentemente villosi. Pianta succulenta perenne della famiglia delle Crassulaceae

J\Jovibarba Allionii.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Juglans

[Abbreviato di (jovis glans, ghianda di Giove), così chiamata pel suo buon sapore, soprattutto quando si paragona con quello della ghianda comune]

J\Juglans Regia.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Mentha

[Nome tolto dalla mitologia. Li poeti hanno finto che Menta figlia di Cocito fosse cangiata in questa pianta da Proserpina gelosa dell’amore che le portava Plutone. Altri lo fanno derivare dal latino (mens, mentis. mente), perché questa pianta risveglia gli spiriti],

M\Mentha Longifolia.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Mercurialis

[Dal nome di Mercurio che scoprì le virtù di questa pianta]

M\Mercurialis Annua.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

 

 

 

Narcissus

[Dal greco (torpore), così chiamato pel doloroso sopore che cagiona l’acuto odor de’ suoi fiori. Questa è la vera origine del suo nome. Sotto il rapporto poetico poi sene trova un’altra. Alcune specie di questo genere crescono sulle rive delle acque, ed i loro fiori ricurvi pare che si specchino in esse, come il Narciso della mitologia]

N\Narcissus Poeticus.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Nymphaeae

[Dal greco (Ninfa). I geci davano questo nomea tutte le Divinità subalterne alle quali la mitologia aveva abbellita la natura. Esse si suddividevano in Nereidi che proteggevano le acque marine,  n Driadi ch’erano sopra ai boschi, ed in Naiadivche sopraintendevano alle fontane; ed è appunto a quest’ultima classe di ninfe che si riporta questo genere, il quale comprende piante che crescono nelle acque]

N\Nymphaea Alba.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Nyssa

[Nome di Ninfa, secondo Linneo. Egli applicollo per allusione ad un albero che cresce ne’ luoghi inondati dell’America settentrionale. V. Nymphaea]

N\Nyssa Sylvatica.pdf

Paris

[Deriva, secondo alcuni dal latino (par paris; eguale), così chiamata per la regolarità del suo fogliame; e secondo altri, dal nome di Paride che conobbe questa pianta, e la mise in uso. Quest’ultima etimologia sembra dover portare la preferenza, perché gli antichi declinarono paris paridis di erba paris]

P\Paris Quadrifolia.pdf

Pinus

[Questo nome ha per radicale una parola celtica, che significa (montagna, roccia). Si sa che i pini sono alberi di montagna. In mitologia il pino è consacrato a Nettuno, perché d’impiega il suo legno nella costruzione dei vascelli]

P\Pinus Sylvestris.pdf

Ricerca specie, sinonimo…


 

Serapias

[Nome d’una divinità degli Egiziani che aveva in Canope un celebre tempio ove de’ numerosi pellegrinaggi servivano di pretesto a molti disordini. E’ sotto questo rapporto che si app0licò un tal nome, sinonimo di questo senso di satyrium, ad una pianta afrodisiaca. V. Satyrium dal greco. Gli antichi davano questo nome alla maggior parte delle piante orchidea, per allusione ai loro effetti afrodisiaci. I moderni lo hanno ristretto ad un genere soltanto di questo genere che doppiamente giustifica una tal denominazione pel suo effetto eccitante e per la forma del suo nettario]

S\Serapias Lingua.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Sterculia

[Nome preso dalla mitologia ed applicato ad un genere d’alberi, de’ quali una specie produce un fiore d’un odore fetido, ed un’altra cadaverica. Stercullo, era il dio del cesso, il cui nome deriva da stercus, escremento. I Romani nel delirio del paganesimo hanno finito col deificare gli oggetti più disgustosi, e le azioni le più impudiche. Eglino avevano gli Dei Sterculio, e Crepito, le dee Caca, Pertunda ecc.]. La famiglia di queste piante è la Sterculiacea, ma molti generi hanno assunto un epiteto diverso, mantenendo però il sinonimo

B\Brachychiton Discolor.pdf

F\Firmiana Platanifolia.pdf

 

Syringa

[Nome d’una ninfa d’Arcadia, la quale perseguitata dal Dio Pane rifugiossi in un fiume, ove fu trasformata in canna, di cui Pane fece il primo flauto. Il legno della syringa è midolloso, e suscettibile d’essere vuotato. I Turchi se ne servono per costruire le loro più belle canne da pipa. Il nome francese lilac, è formato dal persiano agemlilag. Antonio Lorenzo de Jussieu conservò a questo genere il nome di lilas, ed a ragione, pociché syringa è il nome volgare di philadelphus coronarius]

S\Syringa Vulgaris.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

P\Philadelphus Coronarius.pdf

(vedi per il riferimento con Syringa p. 8)

Telephium

[Dal nome di Telefo re di Misia, che fu guarito da Achille delle sue ferite con questa pianta. La descrizione che di essa dà Plinio conviene molto bene al nostro telephium]. Oggi una porzione di questo epiteto specifico si ritrova come parte del sinonimo di alcuni Sedum

S\Sedum Telephium.pdf

S\Sedum Maximum.pdf

S\Sedum Anacampseros.pdf

Thesium

[Ateneo, citando l’autorità di Timachide, dice che questa pianta trae il suo nome dall’aver fatto parte della corona donata da Teseo ad Arianna. Da quanto Plinio ne dice di questo vegetabile chiaramente apparisce, che il nostro thesium non ha alcun rapporto con quello degli antichi]

T\Thesium Linophyllon.pdf

T\Thesium Bavarum.pdf

Tithonia

[Dal nome di Titone sposo dell’Aurora. Fu applicato a questa pianta pel color aurora del suo fiore]

T\Tithonia Rotundifolia.pdf

Viola

[Nome greco venuto dalla Ninfa Io. I poeti hanno supposto che dopo la di lei metamorfosi in vacca, sia comparsa la viola per servirle di pascolo]

V\Viola Odorata.pdf

 

Ricerca specie, sinonimo…

 

 

Nomi (di genere o specie) riferiti a personaggi storici

 

Arum

[Secondo alcuni dal nome del Pontefice Arone; secondo altri poi alterato di (aron), nome di cui si servivano gli egiziani per chiamar l’arum colocasia spontaneo nelle paludi di quella regione

A\Arum Italicum.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Athamanta

[Dal nome d’un monte della Tessaglia ove cresce principalmente, o dal nome di Atamante re di Tebe il primo che la mise in uso]

A\Athamanta Cretensis.pdf

A\Athamanta Vestina.pdf

M\Meum Athamanticum.pdf

Carlina

[Così chiamata secondo alcuni da Carlo Magno, la di cui armata fu guarita dalla peste con questa pianta]

C\Carlina Acaulis.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Cerasus

[Originario del territorio di Cerasunto nell’Asia minore, d’onde recollo Lucullo circa 64 anni prima dell’era volgare]

P\Prunus Cerasus.pdf

 

Eupatorium

[Dal nome di Mitridate Re di Ponto, soprannominato Eupatore, che il primo mise in uso questa pianta]

E\Eupatorium Cannabinum.pdf

Ricerca specie, sinonimo…


 

Euphorbia

[Dal nome d Euforbio fratello di Musa, e medico di Musa, e medico di Juba II Re di Mauritania, che il primo mise in uso questa pianta]

E\Euphorbia Pulcherrima.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Gentiana

[Dal nome di Gentiore d’Illiria, che vivea centocinquant’anni circa prima di Gesù Cristo, il quale secondo Plinio, mise il primo in uso questa pianta]

G\Gentiana Lutea.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Helenium

[Dal nome della  celebre figlia di Tindaro e di Leda, la moglie di Menelao re di Sparta. Secondo Plinio, questa pianta nacque dalle sue lagrime. Ne parla di essa anche Dioscoride, e la descrizione che ne dà, conviene molto bene alla nostra inula helenium. Entrando presentemente questa pianta nel genere inula, il nome helenium fu applicato, come generico, ad un vegetabile del Canadà simile all’antico helenium]

I\Inula Helenium.pdf

H\Helenium Autumnale.pdf

H\Helenium Flexuosum.pdf

Lysymachia

[Secondo Linneo questa pianta è così chiamata dal nome di Lisimaco re di Sicilia, che il primo la mise in uso]

L\Lysimachia Vulgaris.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Philadelphus

[Dal greco (amico, fratello). Secondo varj autori questo nome è allusivo all’intralciamento de’ rami di questa pianta. Altri vogliono che questo genere sia stato consagrato alla memoria di Tolomeo re d’Egitto soprannominato Filadelfo]

P\Philadelphus Coronarius.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Teucrium

[Dal nome di Teucro principe Trojano, che il primo mise in uso questa pianta]

T\Teucrium Chamaedrys.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Valeriana

[Secondo Linneo da un re per nome Valerio, che fu il primo a servirsi di questa pianta. Siccome però tal asserzione non è appoggiata ad alcuna autorità, è più naturale di credere, che questo nome derivi dal latino (valere, esser sano, star bene), per allusione alla sua efficacia in medicina]

V\Valeriana Officinalis.pdf

V\Valeriana Montana.pdf

V\Valeriana Montana.pdf

V\Valeriana Saliunca.pdf

V\Valeriana Saxatilis.pdf

V\Valeriana Supina.pdf

V\Valeriana Tripteris.pdf

V\Valeriana Tuberosa.pdf

V\Valeriana Versifolia.pdf

Veronica

[Secondo Miller dal nome d’una principessa; e secondo altri poi alterato di betonica. Tutti gli antichi autori riuniscono queste due piante per l’analogia dei loro nomi]

V\Veronica Allionii.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

 

 

Nomi (di genere o specie) riferiti a botanici o loro amici e collaboratori

 

Allionia

[Alla memoria del celebre Carlo Allioni botanico Piemontese, autore di varie opere rinomatissime tra le quali la Flora Pedemontana pubblicata nel 1785. Allioni tiene uno dei primi posti tra que’ botanici che hanno travagliato per determinare in un modo preciso le piante di Europa]. Oggi non è più un genere ma il suo nome si trova nell’epiteto specifico di diverse piante

V\Veronica Allionii.pdf

J\Jovibarba Allionii.pdf

E\Erysimum x Allionii.pdf

Alpinia

[Alla memoria di Prospero Alpino celebre Medico e botanico nato in Marostica Castello del Territorio Vicentino nel 1553. Fece i suoi studj in Padova ed ebbe la Laurea in Medicina d’anni 25. Attese con impegno in botanica, e per più perfezionarsi in essa intraprese il viaggio d’Egitto in compagnia di Giorgio Emo, che seco lo condusse per suo Medico. Le opere che di lui ci restano sono prove irrefragabili delle curiose ricerche ch’ei fece nei tre anni del suo soggiorno in quel paese. Ritornato in Italia fu dalla Veneta Repubblica eletto professore di botanica nell’Università di Padova, carica che sostenne con riputazione sino alla sua morte accaduta in quella città nel 1616. Tra le sue opere merita particolar menzione, rapporto alla botanica, quella sulle Piante di Egitto]

A\Alpinia Purpurata.pdf

A\Alpinia Nutans Variegata.pdf

 

Nota: non si confondano le piante che con il nome Alpina o alpinum nell’epiteto specifico si riferiscono a piante che crescono in ambito delle Alpi


 

Asclepias

[Varj medici dell’antichità portarono questo nome. Il più celebre tra essi fu Asclepiade medico greco ha viveva circa un secolo prima di Gesù Cristo, e che passa pel fondatore della Setta degli empirici]

A\Asclepias Angustifolia.pdf

A\Asclepias Curassavica.pdf

A\Asclepias Siriaca.pdf

A\Asclepias Tuberosa.pdf

Balbisia

[All’onore del ch. Giovanni Battista Balbis già professore di botanica a Torino, noto per varie produzioni molto pregiabili]

D\Dianthus Balbisii.pdf

Bartsia

[Genere dedicato da Linneo al suo amico Giovanni Barts di Kenigsberg dottor in medicina. Linneo lo conobbe in Olanda, l’onorò della sua amicizia, gl’ispirò un genio particolare per la botanica, e gli cesse anche la carica di medico ordinario della compagnia olandese offertagli da Boerhave coll’arbitrio di sostituire a se chi più gli piacesse. Barts s’imbarcò pel Surinam ove pei cattivi trattamenti di quel Governatore uomo feroce, e per l’eccessivo calore del clima in men d’un anno cessò di vivere nella fresca età di soli 29 anni]

B\Bartsia Alpina.pdf

B\Bartsia Trixago.pdf

Bassia

[Alla memoria di Ferdinando Bassi bolognese il quale visse nello scorso secolo, e molto si distinse nella Storia naturale e nella botanica. Abbiamo varj di lui ospuscoli inseriti negli atti dell’Accademia dell’Istituto di Bologna]

B\Bassia Scoparia.pdf

Begonia

[Alla memoria di Michele Begon intendente della marina francese e promotore della botanica]

B\Begonia Evansiana.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Bauhinia

[Alla memoria degl’illustri Giovanni e Gasparo fratelli Bauhin. Il primo nacque in Lione nel 1541, fu discepolo di Fuchsio, composte un’opera intitolata: Historia plantarum universalis, e morì nel 1613. Gasparo poi nacque in Basilea nel 1560, e soggiornò per qualche tempo in Padova, ove attese in particolare all’anotomia ed alla botanica. Recossi quindi a visitare varie Università di Francia ed Allemagna. Di ritorno a Basilea prese il dottorato, e nel 1588 v fu eletto professore di botanica e anotomia. Morì finalmente in quella città nel 1624. Abbiamo varie sue produzioni assai pregiabili. Il suo Pinax Theatri botanici frutto di 4 anni d’uno studio indefesso e una prova irrefragabile del suo profondo sapere. Lasciò un figlio per nome Giovanni Gasparo, che diede in luce il suo Teatro di botanica]

M\Melica Bauhinii.pdf

B\Bauhinia Grandiflora.pdf

B\Bauhinia Purpurea Lutea.pdf

B\Bauhinia Variegata.pdf

Berardia

[Dal nome di un botanico francese]

B\Berardia Subacaulis.pdf

Bignonia

[Alla memoria del celebre Ab. Giovanni Paolo Bignon Bibliotecario del Re di Francia nato nel 1662, morto del 1743. Ei fu l’amico e l’appoggio di tutti i letterati suoi contemporanei, e particolarmente di Tournefort, che dedicogli per gratitudine questo genere]

B\Bignonia Capreolata.pdf

B\Bignonia Podranea Ricasoliana.pdf

Bletia

[All’onore di Giorgio Ridolfo Boehmer botanico tedesco, membro dell’Accademia di Vittemberga, che pubblicò varie produzioni, tra le quali una Flora di Lipsia nel 1750]

B\Boehmeria Nivea.pdf

Braunea

[Genere dedicato da Willdenow al sig. de Braune botanico tedesco di Salisburgo, che travagliò sulle piante di quel paese]. Genere oggi in disuso il cui nome si ritrova nell’epiteto specifico di alcune piante

P\Potentilla Brauneana.pdf

Bromelia

[Alla memoria di Olao Bromel botanico svede, il quale nel 1694 pubblicò una Chloris Gothica, cioè il catalogo delle piante che nascono nei contorni di Gothenburg]. Nome di una famiglia, Bromeliaceae, tuttora in uso

A\Aechmea Fasciata.pdf

A\Aechmea Blue Rain.pdf


 

Broussonetia

[Genere dedicato da l’Heritier al sig. Broussonet naturalista francese nativo di Montpellier. Una serie di sventure e di persecuzioni avvenutegli nel bollore della rivoluzione diede luogo ai suoi viaggi, e fece che applicasse alla botanica quel genio che prima erasi spiegato per la zoologia. Fuggito in Ispagna fu accolto amorevolmente dai sigg. Cavanilles ed Ortega celebri botanici. In appresso potè seguire in qualità di medico l’Ambasciatore straordinario, che gli Stati Uniti spedivano a Marocco, e da qui ebbe occasione di portarsi alle Canarie ed a Teneriffa. Finalmente ridonato alla Franci fu professore di botanica a Montpellier, ove una morte immatura lo rapì nel fior degli anni alle comuni speranze. Fu egli che recò il primo dell’Inghilterra in Francia l’individuo femmina di quest’albero]

B\Broussonetia Papyrifera.pdf

Brugmansia

[Genere dedicato da Persoon al sig. Brugmans professore d’Istoria naturale, e di botanica in Leida]. Alcune piante di questo genere erano note con l’epiteto del genere Datura le quali in queste schede lo hanno conservato tenendo però il nome di Brugmansia come sinonimo

D\Datura Aurea.pdf

D\Datura Sanguinea.pdf

D\Datura Suaveolens.pdf

D\Datura Cornigera.pdf

Brunfelsia

[Alla memoria di Ottone Brunsfels medico e botanico nativo di Magonza, il quale vestì l’abito regolare nella Certosa di quella città. Passò in seguito a Basilea, quindi a Strasburgo, e finalmente a Berna ove morì nel 1534. Abbiamo una sua opera intitolata: Herbarium vivae icones stampata in Argentina nel 1530, che assai di rado si consulta al presente]

B\Brunfelsia Calycina.pdf

B\Brunfelsia Undulata.pdf

B\Brunfelsia Pauciflora Macrantha.pdf

Budleia

[Genere così chiamato da Houston in onore di Adamo Buddle inglese amatore della botanica]

B\Buddleia Alternifolia.pdf

B\Buddleia Curviflora.pdf

B\Buddleia Davidii.pdf

B\Buddleia Globosa.pdf

B\Buddleia x weyeriana.pdf

Buginvillea

[Commerson istituì questo genere in onore del sig. di Bougainville viaggiatore intorno al mondo dal 1766 al 1769]

B\Bougainvillea Glabra.pdf

Bumelia

[Nome che davano i greci al nostro Fraxinus excelsior. Swartz lo diede a questa pianta unicamente per impiegar un termine antico]

B\Bumelia Tenax.pdf

Caesalpinia

[Alla memoria di Andrea Cesalpino nato in Arezzo l’anno 1519. Dopo aver professato con molto applauso la medicina a Pisa fu fatto primo medico di Clemente VIII, e pubblico professore nel collegio della Sapienza di Roma. Egli era anche profondo botanico, e fu il primo che si mise all’impresa di ritrovare un metodo mediante il quale fossero le piante con più certezza conosciute, e determinate. Ci lasciò un’opera sulle Piante impressa a Firenze nell’anno 1583]

C\Caesalpinia Decapetala.pdf

C\Caesalpinia Gilliesii.pdf

Camellia

[All’onore di Giorgio Giuseppe Camello Gesuita Moravo, dottor in Teologia, di cui abbiamo delle memorie accademiche sull’Ignatia, l’Amomum etc.]

C\Camellia Fraterna.pdf

C\Camellia Higo.pdf

C\Camellia Sinensis.pdf

(in elenco altre specie del genere)

Carolinea

[All’onore della Principessa Sofia-Carolina di Baden, il di cui nome e sapere, secondo ne dice Linneo figlio, saranno sempre cari ai botanici]

B\Bacopa Caroliniana.pdf

S\Solanum Carolinense.pdf

A\Azolla Caroliniana.pdf

A\Aregelia Carolinae.pdf

Cleyera

[Alla memoria del sig. Cleyer allemano medico a Batavia, che nel 1682 pubblicò un’opera sulla medicina dei Chinesi]

C\Cleyera Fortunei.pdf


 

Clusia

[Alla memoria del celebre Carlo Clusio nato in Artois nel 1536, morto nel 1609 di cui abbiamo un gran numero di opere, tra le quali distinguesi la sua Historia rariorum impressa nel 1601. Fra le numerose vittime che fece la passione della botanica, bisogna dare il primo posto a Clusio. Egli intraprese nel modo più penoso il viaggio di Portogallo, di Spagna, e d’Ungheria, e di 24 anni fu attaccato da un idrope causato dall’estrema fatica, di cui fu guarito colla cicorea dal celebre Rondelet. Di 39 anni erborizzando si ruppe il braccio destro; di 50 anni si slogò il piè sinistro a Vienna, ed 8 anni dopo la coscia destra. Così maltrattato non camminava che coll’ajuto delle stampelle. La mancanza di esercizio gli causò delle ostruzioni; ebbe la pietra, un’ernia ecc. Dopo di aver diretto per 14 anni il giardino imperiale di Vienna, ritornò nella sua patria. Eletto in seguito professore di botanica a Leida, diede lezioni per sei anni, al termine de’ quali finì di vivere aggravato di tutte le malattie]

A\Achillea Clusiana.pdf

C\Cistus Clusii ssp Multiflorus.pdf

C\Clusia Rosea.pdf

D\Doronicum Clusii.pdf

D\Doronicum Clusii ssp Villosum.pdf

P\Potentilla Clusiana.pdf

G\Gentiana Clusii ssp Clusii.pdf

G\Gentiana Clusii ssp Undulatifolia.pdf

T\Tulipa Clusiana.pdf

T\Tulipa Clusiana var Chrysantha.pdf

Cobaea

[In memoria di Barnaba Cobo Gesuita spagnuolo, che scrisse sull’Istoria naturale verso la metà del secolo XVII]

C\Cobaea Scandens.pdf

Colletia

[Genere istituito da Commerson in onore del suo compatriotta Collet di cui abbiamo un Catalogo delle piante le più rimarcabili, che si trovano ne’ contorni di Dyon. Impresso nel 1702]

C\Colletia Armata.pdf

C\Colletia Paradoxa.pdf

 

Columnea

[Genere consacrato alla memoria di Fabio Colonna dotto botanico nato in Napoli l’anno 1567 d’una delle più cospicue famiglia d’Italia. Pubblicò nell’anno 1592 un libro sulle piante intitolato: Phytobasanos, sive plantarum aliquot Historia etc, e nel 1606 un altro intitolato: Ecphrasis minus cognitarum specierum, ambedue vantaggiosamente noti agli amatori della botanica]

P\Primula Veris SSp Columnae.pdf

D\Doronicum Columnae.pdf

A\Anthemis Cretica Ssp Columnae.pdf

C\Columnea Krakatau.pdf

Comptonia

[All’onore di Enrico Compton vescovo di Londra, che ha unito nel suo privato giardino di Fulham una preziosa collezione di piante]

H\Hardenbergia Comptoniana.pdf

Commelina

[Alla memoria dei due Commellini Giovanni zio, e Gasparo nipote olandesi nato il primo nel 1629 morto nel 1692, il secondo nato nel 1667 morto nel 1731. Coprirono entrambi con grande riputazione la carica di Prefetto dell’orto medico in Amsterdam. Giovanni arrichì di dotte annotazioni l’Hortus malabaricus, e pubblicò un Catalogo delle piante indigene d’Olanda; Gasparo poi diede in luce un’opera intitolata: Praeludia botanica, e le Piante rare ed esotiche dell’orto medico d’Amsterdam. Fuvvi anche un terzo Commelin della stessa famiglia mancato senza dar niente. I fiori di varie specie di questo genere hanno trepetali, due de’ quali grandi, ed uno più piccolo. Linneo ha voluto indicare Giovanni e Gasparo pei due grandi, ed il terzo Commelin pel più piccolo]

C\Commelina Communis.pdf

 

N.B. Oltre a questo genere oggi esiste la famiglia delle Commeli-naceae della quale fa parte il genere Tradescantia

 

:T\Tradescantia Fluminensis.pdf

T\Tradescantia Sillamontana.pdf

T\Tradescantia Swallowtail.pdf

T\Tradescantia Virginiana.pdf

T\Tradescantia Zebrina.pdf

 

Cortusa

[All’onore di Gaicomo Antonio Cortuso, successore di Guilandino nella cattedra di botanica dell’Università di Padova, che stampò in quella città nel 1951 il Catalogo dell’orto botanico. Ei fece de’ celebri viaggi, e spedì dalla Sizia semi, tra quali a Mattioli, che per riconoscenza conferì il suo nome ad un nuovo semplice]. Riferendosi ovviamente alla primulacea Cortusa matthioli.

C\Cortusa Matthioli.pdf

Cyrilla

[Alla memoria del celebre, ed infelice Domenico Cirillo, della Società reale di Londra, professore di medicina a Napoli, il quale nel 1788 diede in luce una collezione delle piante le più rare di quel Regno]

C\Cyrilla Racemosa.pdf

Dahlia

[All’onore di Andrea Dahl botanico svedese, il quale pubblicò delle osservazioni botaniche sul sistema di Linneo pubblicato a Gottinga]

D\Dahlia.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Dalea

[All’onore di Samuele e Tommaso Dale inglesi, il primo farmacista, il secondo botanico, autore quello di un’opera intitolata: Pharmacologia, impressa nel 163 in cui sono descritte le piante medicinali, e questo d’una Dissertazione medico-botanica sulla pareira brava pubblicata nel 1723]

D\Dalea Greggii.pdf


 

Dalecampia

[Alla memoria di Giacomo Dalechamp botanico francese nato nel 1513 morto nel 1588, di cui abbiamo un’Istoria generale delle piante, e de’ dotti commenti sull’opere di Plinio]

D\Dalechampia Spathulata.pdf

T\Trinia Dalechampii.pdf

U\Urospermum Dalechampii.pdf

Deutzia

[All’onore di Giovanni Deutz, naturalista olandese, menzionato da Thunberg, di cui facilitò i viaggi, e le ricerche]

D\Deutzia Scabra.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Diervilla

[Alla memoria d’un Chirurgo francese di questo nome, molto versato nello studio delle piante, il quale viaggiò nell’Acadia, d’onde spedì questo arbusto a Tournefort suo amico]

D\Diervilla Sessilifolia.pdf

Dillenia

[Genere consacrato alla memoria del celebre Gio: Giacomo Dillenio, botanico tedesco, professore in Oxford, di cui abbiamo un’opera pregiabilissima intitolata: Historia muscorum frndosorum, impressa ad Oxford nel 1741, molto interessante per quest’ordine di vegetabili]

O\Opuntia Dillenii.pdf

Dioscorea

[Alla memoria di Dioscoride Pedacio medico nativo di Anabarzo città della Cilicia, che fu in appresso chiamata Cesarea, il quale viveva secondo l’opinione più comune sotto l’Impero di Nerone. Ei può a ragione chiamarsi il principe degli antichi botanici. Compose la grand’opera sulla Materia medica, più volte, ed in varj luoghi impressa sotto questo titolo: De materia medica Libri quinque]

D\Dioscorea Bulbifera.pdf

Dodonaea

[Alla memoria del celebre Ramberto Dodoneo, o Dodoens nato a Malines ne’ Paesi Bassi nel 1518. Fece i suoi studj in Lovanio, e tanto ne profittò, che di soli 17 anni ottenne la laurea in medicina. Visitò le principali Università di Allemagna, di Franci, e d’Italia, ove perfezsionossi sempre più, facendo oggetto primario delle sue applicazioni la botanica. Ritornato in Allemagna, Massimiliano II, gli conferì l’onorevole carica di suo medico, che tenne anche sotto il di lui figlio, e successore Ridolfo II. In seguito preferendo la tranquillità della vita privata al rumore della corte, ritornò nei Paesi Bassi, ove si trattenne qualche tempo a Colonia, e ad Anversa. Finalmente essendo stato chiamato per professore di medicina a Leida, vi si trasferì, e vi passò il resto de’ suoi giorni fino al 1585. Tra le varie sue opere di botanica meritano particolar menzione le sue Pemtades stirpium, che si devono riguardare come uno de’ principali fonti da consultarsi nell’istoria delle piante]

E\Epilobium Dodonaei.pdf

Dombeya

[All’onore di Giuseppe Dombey botanico francese, viaggiatore nel Perù insieme con Ruiz e Pavon nell’anno 1777]

S\Solanum Dombeyi.pdf

Dorstenia

[Dal nome di Teodoro Dorstenio allemano, autore d’un’opera intitolata Botanicon impressa nel 1540. I fiori di questa pianta, dice Linneo, sono poco da considerarsi al pari delle opere di Dorstenio]

D\Dorstenia Ellenbecksiana.pdf

D\Dorstenia Hildebrandtii.pdf

Douglassia

[Genere così chiamato da Schreber in memoria di Giovanni Douglas chirurgo inglese, della Società reale di Londra, di cui abbiamo un’opuscolo inserito nelle Transazioni filosofiche]

P\Phlox Douglasii.pdf

S\Sisyrinchium Douglasii.pdf

S\Spiraea Douglasii.pdf

Duranta

[Alla memoria di Castore Durante italiano da Gualdo di Nocera, uomo di molta erudizione, e peritissimo nella medicina. Fu medico di Sisto V, e pel suo merito ottenne la cittadinanza romana. Morì in Viterbo nell’anno 1590, e ci lasciò varie opere, tra le quali il suo Erbario nuovo]

D\Durantha Erecta.pdf

Ehretia

[Alla memoria del signor Ehret botanico e pittore francese, il quale nel 1748 pubblicò delle bellissime collezioni di piante incise]

E\Ehretia Dicksonii.pdf

Elsholtzia

[All’onore di Giovanni Sigismondo Elsholtz, di cui abbiamo tra le altre opere una Flora della Marca di Brandeburgo, impressa nel 1663]

E\Elsholtzia Stauntonii.pdf

Escallonia

[All’onore del signor Escallonio viaggiatore in America, che trovò il primo questa pianta nel Regno della Nuova Granata]

E\Escallonia Rubra.pdf

E\Escallonia x Iveyi.pdf

Eugenia

[Genere consacrato alla memoria dell’Illustre Principe Eugenio di Savoia, morto nel 1763, protettore della botanica]

V\Viola Eugeniae.pdf


 

Fabiana o Fabiania

[Alla memoria di Francesco Fabiano o Fabianio Arcivescovo di Valenza in Ispagna, amatore della botanica]

F\Fabiana Imbricata.pdf

Fallopia

[In memoria di Gabriele Falloppio celebre medico ed anatomico italiano del secolo XVI]

F\Fallopia Dumetorum.pdf

Fothergilla

[Alla memoria di Giovanni Fothergill celebre medico inglese morto nel 1780, amatore della botanica]

F\Fothergilla Gardenii.pdf

F\Fothergilla Major.pdf

Franckenia

[All’onore di Giovanni Franckenio svedese professore di medicina nell’Università di Upsal, morto nel 1661. Egli è l’autore dell’opera intitolata: Speculum botanicum, impressa ad Up0sal nell’anno 1659]

F\Frankenia Laevis.pdf

Froelichia

[All’onore di Giovanni Luigi Froelich, il quale nel 1796 pubblicò delle dissertazioni sopra parecchie piante]

G\Gentiana Froelichii.pdf

Fuchsia

[Alla memoria di Leonardo Fuchsio medico e botanico alemanno soprannominato l’Egineta di Alemagna, nato nel 1501. Esercitò egli la medicina con grand’incontro, ed applicossi singolarmente alla botanica. Ricusò varj vantaggiosi partiti offertigli da principi del suo tempo, e morì a Tubinga di anni 65. Ci ha lasciato parecchie opere, che sono un chiaro argomento della sua erudizione, tra le quali l’Istoria delle piante della Germania]

F\Fucsia Magellanica.pdf

 

Ricerca specie, sinonimo…

 

B\Begonia Fuchsioides.pdf

O\Orchis Maculata Ssp Fuchsii.pdf

S\Senecio Fuchsii.pdf

Galardia

[Genere dedicato da Fougeroux, nipote del celebre Duhamel al signor Gaillard de Charentonneau amatore di Botanica]

G\Gaillardia Aristata.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Galinsoga

[All’onore del signor Galinsoga, primo medico della regina di Spagna, ed intendente del giardino di Madrid]

G\Galinsoga Ciliata.pdf

G\Galinsoga Parviflora.pdf

Gardenia

[All’onore di Alessandro Garden inglese, medico alla Carolina, il quale ha somministrato alla Società reale di Londra, di cui era membro, molte interessanti memorie sopra diversi oggetti d’Istoria naturale]

G\Gardenia Jasminoides.pdf

Gaulthieria

[All’onore del sig. Gaulthier botanico francese, medico a Quebec]

G\Gaultheria Procumbens.pdf

Gesneria

[Alla memoria di Corado Gesnero celebre medico, e botanico svizzero, soprannominato il Plinio dell’Alemagna, nato nel 1516, morto nel 1565 a Zurigo di peste. Fece varj viaggi particolarmente per raccoglier piante. Tra le numerose sue produzioni, si distingue la sua Istoria delle Piante, dalla quale rilevasi la sua vasta erudizione, ed il suo profondo sapere; ed ebbe ben ragione di dire il ch. Haller, che se Gesnero fosse lungamente vissuto, onde poter pubblicare tutte le sue opere di botanica, avrebbe tolta ai più celebri suoi allievi, non eccettuato lo stesso Clusio, la gloria d’una gran parte delle loro scoperte. Vi furono nello scorso secolo due altri Gesner cioè Giovanni-Alberto, e Giovanni, i quali pubblicarono amendue delle dissertazioni botaniche]

S\Salvia Gesneraeflora.pdf

S\Salvia Jantina x Gesneriiflora.pdf

Gleditsia

[Alla memoria di Giovanni Gleditsch nato a Lipsia, contemporaneo di Linneo, che si distinse in un modo particolare nella conoscenza delle piante. Egli fu professore di botanica a Berlino, direttore del pubblico giardino, ed uno de’ più laboriosi membri dell’Accademia delle scienze di quella città. Si è reso celebre per parecchie sue opere, e specialmente pel suo Methodus fungorum, impresso a Berlino nel 1753. Le sue frasi diagnostiche sono chiare, e fondate su degli attributi veramente caratteristici]

G\Gleditsia Sinensis.pdf

G\Gleditsia Triacanthos.pdf

 

Gloxinia

[All’onore di Beniamino Pietro Gloxin inglese, il quale nel 1785 diede in luce le sue Observationes botanicae]

S\Sinningia Speciosa.pdf

S\Sinningia x Hybrida.pdf

Gordonia

[All’onore di Alessandro Gordon celebre coltivatore inglese, allievo di Miller, che aveva un rinomato giardino nelle vicinanze di Londra]

G\Gordonia Axillaris.pdf

Gunnera

[All’onore di Giovanni Ernesto Gunner danese vescovo in Norvegia, della qual ragione pubblicò la Flora dopo la metà dello scorso secolo]

G\Gunnera Manicata.pdf


 

Halesia

[Alla memoria di Stefano Hales naturalista inglese nato nel 1677, morto nel 1761, membro della Società reale di Londra. Egli si è reso celebre pei suoi sperimenti, che sparsero molta luce nella fisica, che sparsero molta luce nella fisica, e nella medicina. Abbiamo la sua opera intitolata: Statica de’ vegetabili, la quale fu tradotta in varie lingue, e di cui disse il signor de Buffon che tradussela in francese, esser un libro fatto non giò per esser letto, ma per essere studiato]

H\Halesia Tetraptera.pdf

Halleria

[Genere dedicato al celebre Alberto Haller nato a Berna nel 1708, morto nel 1777, famoso medico e botanico, professore a Gottinga, e membro delle principali Accademie di Europa. Tra le varie sue opere botaniche meritano una distinta menzione quella intitolata: Istoria delle Piante indigene della Svizzera; e la Biblioteca botanica; nella quale dimostra la più grande erudizione, ed imparzialità nel dar giudizio degli autori]. Oggi questo genere non esiste più ma il suo nome si ritrova nell’epiteto specifico di diverse piante

C\Cardaminopsis Halleri.pdf

P\Primula Halleri.pdf

P\Pulsatilla Halleri.pdf

S\Senecio Halleri.pdf

Heuchera

[All’onore di Enrico Heucher professore di Botanica a Wittemberg, che pubblicò in quella città nel 1711 col metodo di Rivino il suo Catalogo delle piante dell’orto medico dell’Accademia di Wittemberg]

H\Heuchera Sanguinea.pdf

H\Heuchera x Brizoides.pdf

Hoffmannia

[All’onore dei valenti botanici Hoffmann alemanni. Federico professore ad Hales pubblicò un gran numero di dissertazioni botaniche. Giovanni Maurizio è l’autore d’un Florilegio di Altorf; Giorgio Francesco infine professore di botanica a Gottinga diede in luce un’Historia de’ Salici. Egli è uno di que’ botanici de’ nostri giorni che ha travagliato più d’ogni altro sulle piante crittogame, intorno alle quali ci lasciò parecchie classiche produzioni]

S\Symphyandra Hofmannii.pdf

Holmskioldia

[All’onore di Teodoro Holmskiold, il quale diede in luce degli opuscoli sulle piante crittogame]

H\Holmskioldia Sanguinea.pdf

Hortensia

[Dal latino (hortensis; dei giardini). Questa bella pianta fa l’ornamento dei giardini Chinesi, e si ritrova sovente nelle pitture di quel paese. L’hortensia fu dapprincipio chiamata Pautia in onore di Madama Ortensia Lepaute morta nel 1788]. Oggi il genere Hortensia va sotto il nome di Hydrangea, mentre con l ‘epiteto generico Hortensis si indicano piante coltivate nei giardini o negli orti

H\Hydrangea Quercifolia.pdf

H\Hydrangea Macrophylla.pdf

 

Ricerca specie, sinonimo…

 

A\Anemone Hortensis.pdf

S\Satureja Hortensis.pdf

Hottonia

[All’onore di Pietro Hotton nato nel 1648 morto nel 1709, professore a Leida, che pubblicò de’ Discorsi Accademici, e delle Osservazioni sopra parecchie piante medicinali, inserite nelle Transazioni filosofiche]

H\Hottonia Palustris.pdf

Houstonia

[In onore di William Houston inglese morto nel 1733, di cui abbiamo un Trattato sulla Contrayerva inserito nelle Transazioni filosofiche]

A\Ageratum Houstonianum.pdf

Houtuynia

[Dal nome del signor Houtuyn olandese, che pubblicò un’istoria delle piante nel 1783]

H\Houttuynia Cordata.pdf

Incarvillea

[Genere istituito da Antonio Lorenzo Jussieu in onore del Padre d’Incarville Gesuita, Missionario francese, che inviò dalla China a Bernardo Jussieu la specie che lo costituisce nell’anno 1743]

I\Incarvillea Delavayi.pdf

I\Incarvillea Mairei.pdf

 

[All’onore di Giacomo Nicola Giuseppe Jacquin, attuale ch. Professore di botanica a Vienna, che fu inviato dall’Imperatore in America. Diede alla luce varie opere, tra le quali meritano distinta menzione la Flora austriaca, e l’Hortus Vindobonensis. Esse sono al certo uno de’ più grandi monumenti che si conoscano in botanica, sì per l’esattezza del disegno,  e la tinta de’ colori delle loro figure, che per la verità e la precisione delle descrizioni]

J\Juncus Jacquinii.pdf

O\Oxytropis Jacquinii.pdf

P\Parrotiopsis Jacquemontiana.pdf

V\Veronica Jacquinii.pdf

 

Juanulloa

[Alla memoria dei sigg. Giorgio Juan, ed Antonio Ulloa naturalisti spagnuoli, viaggiatori nel Perù e nel Chili, che pubblicarono delle memorie filosofiche sopra quei paesi tradotte in francese nel 1787]

J\Juanulloa Aurantiaca.pdf


 

Justicia

[Alla memoria di Giacomo Justice coltivatore scozzese, che diede in luce nel 1754 il Giardiniere scozzese, e nel 1767 il Giardiniere inglese]. Oggi, in genere, questo epiteto si riferisce a sinonimi di specie della famiglia delle Acanthaceae

A\Adhathoda Vasica.pdf

B\Beloperone Guttata.pdf

P\Pachystachys Lutea.pdf

P\Porphyrocoma Lanceolata.pdf

Kalmia

[Alla memoria di Pietro Kalm svedese discepolo di Linneo, professore di botanica in Abo, il quale ripieno di ardore per conoscere le piante viaggiò nel Nord dell’Europa, nell’Inghilterra, e fin anche nell’America settentrionale. Nel 1753 p0ubblicò un’opera intitolata: Iter americanum, ch’è ripiena di osservazioni utilissime]

D\Deutzia x Kalmiiflora.pdf

H\Hypericum Kalmianum Gemo.pdf

K\Kalmia Angustifolia.pdf

K\Kalmia Latifolia.pdf

K\Kalmia Microphylla.pdf

L\Loiseleuria Procumbens.pdf

Kitaibelia

[All’onore di Paolo Kitaibel professore di botanica a Pest in Ungheria, che travagliò sulle piante di quel Regno]

V\Viola Kitaibeliana.pdf

Knautia

[Alla memoria di Cristoforo padre, e Cristiano figlio Knaut. Quegli nacque nel 1636, morì nel 1694, e pubblicò nel 1687 la sua Enumeratio plantarum circa Halam Saxoniae sponte provenientium. Questo poi stampò in Hall il suo Methodus plantarum genuina]

K\Knautia Dipsacifolia.pdf

K\Knautia Dipsacifolia.pdf

 

Ricerca specie, sinonimo…

 

Koelreuteria

[Alla memoria di Giuseppe Koelreuter tedesco, membro dell’Accademia di Pietroburgo, il quale pubblicò  a Tubinga nel 1755 un’opera intitolata: De plantis quibusdam rarioribus]

K\Koelreuteria Paniculata.pdf

Lagerstroemia

[In onore di Magno Lagerstroem naturalista svedese, che fece venire dalla China in Isvezia molti oggetti d’Istoria naturale, de’ quali Odhelio ne diede il catalogo sotto il titolo di Chinensia Lagerstroemiana]

L\Lagerstroemia Indica.pdf

L\Lagerstroemia Indica Powhatan.pdf

Lamarkea

[All’onore del celebre sig. Lamarck naturalista francese, cui dobbiamo una gran parte delle descrizioni delle piante contenute nel Dizionario botanico dell’Enciclopedia. Egli è anche l’autore della Flora francese, una delle migliori opere in questo genere che sia stata pubblicata nello scorso secolo]

L\Lamarckia Aurea.pdf

A\Aconitum Lamarckii.pdf

S\Stemmacantha Rhapontica ssp Lamarckii.pdf

Lapageria

[Genere consacrato dagli autori della Flora del Perù a Giuseppina Lapager prima moglie di Napoleone Bonaparte, egregia promotrice della botanica]

L\Lapageria Rosea.pdf

Lardizabala

[Dal nome di Michele Lardizabal y Uribe naturalista spagnolo]. Oggi questo epiteto è dato alla famiglia delle Lardizabalaceae

A\Akebia Quinata.pdf

Lavatera

[Genere consecrato da Tournefort alla memoria de’ signori Lavater di Zurigo, medici e naturalisti]

L\Lavatera Maritima.pdf

 

Ricerca specie, sinonimo…

Lawsonia

[Alla memoria di Williams Lawson coltivatore inglese, che pubblicò nel 1618 un’opera intitolata: Nouveu jardin, et verger ec.]

C\Chamaecyparis Lawsoniana.pdf

C\Chamaecyparis Lawsoniana Nidiformis.pdf

Lespedeza

[In onore del sig. Lespedez governatore della Florida, il quale fu utile a Michaux per la ricerca delle piante di quella regione]. Oggi utilizzato come sinonimo

D\Desmodium Penduliflorum.pdf

Lindera

[Alla memoria di Giovanni Lindero svedese, di cui abbiamo una Flora di Wiksburg]

L\Lindera Triloba.pdf

Linnaea

Vedi la descrizione sommaria all’inizio. Troppo vasta la descrizione dei suoi meriti e delle sue opere

L\Linnaea Borealis.pdf

Lippia

[All’onore di Agostino Lippi medico, nato a Parigi d’una famiglia italiana. Egli accompagnò nel principio del diciottesimo secolo Lenoir-Duroule, vice-console a Damietta, ed inviato di Luigi XIV al sovrano di Abissinia. Fu assassinato insieme coll’Ambasciatore a Sennaar, dopo aver fatte molte scoperte nell’istoria naturale e nella botanica. Abbiamo una sua memoria sul fungo di Malta (il cynomorium) inserita nella Raccolta dell’Accademia delle Scienze]

L\Lippia Triphylla.pdf

 

 


 

Lobelia

[Alla memoria di Mattia Lobel nato in Lilla nel 1538. Fece i suoi studj a Montpellier sotto il celebre Rondelet, ed esercitò quindi la medicina ne’ Paesi Bassi. Aveva grand’inclinazione per la botanica, e tutto applicossi allo studio ed alla cognizione de’ semplici. Richiamato a Londra da Giacomo I, vi morì nel 1616. Tra le varie sue opere si distinguono le sue: Icones stirpium seu Plantarum tam exoticarum, quam indigenarum, impresse ad Anversa]

L\Lobelia Cardinalis.pdf

L\Lobelia Erinus.pdf

L\Lobelia Laxiflora.pdf

L\Lobelia Syphilitica.pdf

L\Lobelia Valida.pdf

L\Lobelia x Speciosa.pdf

Lonicera

[All’onore di Adam Lonicer botanico alemanno nato nel 1528, morto nel 1586, autore di un’opera, che merita poco la nostra attenzione. Un altro Lonicer per nome Giovanni ha commentato Dioscoride nel 1543]

L\Lonicera Caprifolium.pdf

 

Ricerca specie, sinonimo…

 

Ludwigia

[Alla memoria di Cristiano Ludwig nato in Slesia p0rofessore di botanica a Lipsia, che fece il viaggio d’Africa con Hebenstreit. Abbiamo di lui molte Dissertazioni relative alla botanica, nonché le Istitutiones Regni vegetabilis etc.]

L\Ludwigia Grandiflora.pdf

L\Ludwigia Palustris.pdf

 

Magnolia

[Alla memoria di Pietro Magnol nato in Montpellier nel 1638, morto nel 1715. Ei fu professore di botanica nell’Università della sua patria, e pubblicò tra le altre cose il Botanicum Monspelliense, opera la quale dà chiaramente a dividere non esservi alcun luogo, benché esaminato in precedenza da altri valenti botanici, che non possa somministrare nuove ricchezze. Il nome di Magnol fu applicato, dice Linneo, a questa magnifica pianta, per allusione al suo grande sapere]

M\Magnolia Liliiflora.pdf

 

Ricerca specie, sinonimo…

 

Manettia

[All’onore di Xaverio Manetti botanico fiorentino, professore nella sua patria, di cui abbiamo varie opere econoche-agrarie]

M\Manettia Luteorubra.pdf

Maranta

[Genere dedicato a Bartolomeo Maranta medico rinomatissimo del secolo XVI, nato a Venosa. Ei visse quasi sempre a Napoli, ove l’orto ricco di piante esotiche posseduto da Gio. Vincenzo Pinelli, fu la scuola, alla quale si perfezionò nella botanica. Frutto del suo lungo studio su questa scienza è la sua opera intitolata Methodus cogoscendorum simplicium, di cui parlano con lode il Falloppio, e l’Haller]

M\Marantha Leuconeura.pdf

M\Marantha Leuconeura Kerchoveana.pdf

Marsilea

[Alla memoria del celebre Lodovico Ferdinando Marsili italiano nato in Bologna nel 1658. Il suo genio e le sue osservazioni lo resero peritissimo nell’Istoria naturale. Nel 1712 instituì nella sua patria una nuova Accademia, che fu aperta nel 1714 col titolo d’Istituto delle Scienze ed Arti di Bologna. Stabilita quest’Accademia passò in Provenza per ripigliare le sue ricerche ed osservazioni. Ritornato poi in patria, lasciò di vivere nel 1730. Fra le sue opere s’annovera una dissertazione sulla Generazione dei Funghi, impressa a Roma nel 1714]

M\Marsilea Quadrifolia.pdf

 

Martynia

[In onore di Giovanni Martyn inglese membro della Società reale di Londra, professore di botanica nell’Università di Cambridge, ed autore di varie opere, tra le quali si annoverano le sue Decades rariorum etc. impresse a Londra nel 1728. Tommaso suo figlio ha pubblicato il Catalogo del Giardino di Cambridge]

M\Martynia Proboscidea.pdf

 

Masdevallia

[Genere dedicato dagli autori della Flora del Perù a Giuseppe Masdevall spagnuolo, medico, e botanico]

M\Masdevallia Tovarensis.pdf

Mathiola

[Genere dedicato dagli autori della Flora del Perù a Alla memoria di Pietro Andrea Mattioli italiano, nato a Siena nel 1500, morto a Trento di peste nel 1577. Passò i primi anni in Venezia assieme col padre che vi esercitava la medicina, e per la quale ei pure mostrava grand’inclinazione. Studiolla quindi in Padova, ed ottenutavi la laurea ritirossi in Siena, ove attese all’esercizio d’una sì benefica arte con molto incontro a segno, che avendosi già acquistati dei sufficienti comodi, d’applicò in seguito più alla teoria che alla pratica, ed ebbe campo di comporre varie opere che gli procurarono gran fama. Fra queste distinguonsi i suoi Commentarj sulla mat. med. di Dioscoride, stampati in varj luoghi, ed in varj anni sì in latino che in italiano]

M\Matthiola Incana.pdf

M\Matthiola Incana Alba.pdf

M\Matthiola Sinuata.pdf

M\Matthiola Tricuspidata.pdf

M\Matthiola Valesiaca.pdf

C\Cortusa Matthioli.pdf

 

Menziesia

[Alla memoria  di Archibaldo Menzies botanico scozzese, che scoprì il primo quest’arbusto nell’America settentrionale, e che comunicò delle memorie alla Società Linneana]

P\Pseudotsuga Menziesii.pdf

S\Sanguisorba Menziesii.pdf

Michelia

[Alla memoria  di P=ietro Antonio Micheli celebre botanico italiano nato in Firenze nel 1679, morto nel 1737. Fece un gran numero di scoperte e di osservazioni curiose nella storia naturale e nella botanica. Il suo merito principale fu di porre in chiaro aspetto lo studio delle piante marine, che giacevano in una profonda oscurità; i più esatti botanici del suo tempo non ne registravano che da circa venti generi, ed egli ne distinse da circa sessanta che comprendono più di 500 piante, forse da nessuno altro prima di lui osservate. Varie sono le opere di questo grand’uomo tanto edite, che inedite. Fra le prime merita menzione distinta quella intitolata: Nova plantarum genera, della quale ne fa un grande e degno elogio il ch. Boerhaave]

M\Michelia Figo.pdf

M\Michelia x Foggii.pdf

P\Phyteuma Michelii.pdf

 

Miconia

[All’onore del sig. Micon medico spagnuolo]

R\Ramonda Myconii.pdf

C\Coleostephus Myconis.pdf

Minuartia

[Genere dedicato da Loeffling a Giovanni Minuart botanico spagnuolo corrispondente di Linneo, di cui abbiamo degli opuscoli]

M\Minuartia Capillacea.pdf

 

Ricerca specie, sinonimo…

Moehringia

[All’onore di Paolo Enrico Gerardo Moehring, il quale nel 1731 pubblicò un’Anatomia vegetabile, e parecchie memorie su diverse piante]

M\Moehringia Ciliata.pdf

M\Moehringia Dielsiana.pdf

M\Moehringia Muscosa.pdf

Molina

[All’onore di Giovanni Ignazio Molina spagnuolo, che diede in luce nel 1782 un Saggio sull’istoria naturale del Chili]

M\Molinia Coerulea.pdf

Monarda

[Alla memoria di Nicolò Monardes medico spagnuolo del secolo XVI nato a Siviglia, morto nel 1578, di cui si hanno varie opere sì in lingua latina, che in ispagnuola, ma anche queste tradotte in latino da Clusio]

M\Monarda Didyma.pdf

M\Monarda Bradburiana.pdf

M\Monarda Fistulosa.pdf

Moraea

[Genere così nominato da Miller in onore di Roberto More de Shrewsbury distinto botanico, di cui esiste una memoria nelle Transazioni filosofiche]. Oggi è un sinonimo per alcune specie

D\Dietes Irioides.pdf

D\Dietes Robinsoniana.pdf

I\Iris Sisyrinchium.pdf

Morina

[Genere consacrato da Tournefort quando ritornò dall’Oriente, al suo amico Luigi Morin socio dell’Accademia delle Scienze di Parigi, per dargli un pubblico attestato della sua riconoscenza pei disturbi da lui sofferti, col far in sua vece durante la sua assenza le dimostrazioni delle piante. Abbiamo di lui varie produzioni, nelle quali tratta delle piante da fiore, e ne dà delle regole per coltivarle, come pur per coltivare gli agrumi]

M\Morina Longifolia.pdf

Mussinia

[Genere dedicato al sig. Mussin Puskin, viaggiatore al Monte Caucaso, d’onde riportò delle nuove piante]

N\Nepeta Mussinii.pdf

Nicandra

[Dal nome di Nicandro grammatico, poeta, e medico greco, che viveva un secolo e mezzo circa prima di Cristo. Abbiamo di lui due poemi intitolati: uno Theriaca, l’altro Alexipharmaca]

N\Nicandra Physaloides.pdf

Nicotiana

[Alla memoria di Giovanni Nicot ambasciatore francese in Portogallo, il quale nel 1559 fece passare in Francia li semi del tabacco, che un fiammingo avea recati dalla Florida. La prima pianta fu presentata a Catterina de’ Medici, ed è perciò che si chiama anche presso di noi italiani, Erba della Regina. Il suo nome tabacco poi, che prevale agli altri nella società, viene da un cantone del Messico chiamato Tabacco, ove lo trovarono la prima volta gli spagnuoli]

N\Nicotiana Alata.pdf

N\Nicotiana Glauca.pdf

N\Nicotiana Langsdorfii.pdf

N\Nicotiana Mutabilis.pdf

N\Nicotiana Rustica.pdf

N\Nicotiana Sylvestris.pdf

N\Nicotiana Tabacum.pdf

N\Nicotiana x Hybrida.pdf

N\Nicotiana x Sanderae.pdf

Nierembergia

[Genere dedicato dagli autori della Flora del Perù a Giovanni Eusebio Nieremberg gesuita spagnuolo nato nel 1590 da una famiglia tedesca, morto nel 1658. Ci lasciò un’Istoria della natura, nella quale tratta particolarmente delle produzioni straniere]

N\Nierembergia Hippomanica.pdf

N\Nierembergia Scoparia.pdf


 

Paeonia

[Secondo Plinio fu così chiamata questa pianta dal nome del medico Peone, che il primo la mise in uso. Siccome poi la paeonia nasce spontanea nelle montagne della Peonia al Nord della Macedonia, così è probabile che di là abbia preso questo nome]

P\Paeonia Lutea.pdf

P\Paeonia Officinalis.pdf

 

Ricerca specie, sinonimo…

Parkinsonia

[Alla memoria di Giovanni Parkinson, farmacista e botanico inglese di Londra, nato dopo la metà del secolo XVI, di cui abbiamo il Theatrum botanicum]

E\Epidendrum Parkinsonianum.pdf

Pavia

[Alla memoria di Pietro Paw olandese, professore di botanica a Leida, che pubblicò nel 1601 degli opuscoli]

A\Aesculus Pavia.pdf

Pavonia

[Genere consacrato da Cavanilles alla memoria di Giuseppe Pavon compagno di Dombey nel suo viaggio al Perù, ed uno degli autori della Flora di quella regione]

P\Pavonia Missionum.pdf

P\Pavonia Multiflora.pdf

P\Pavonia Rosea.pdf

Plumieria

[Genere dedicato alla memoria di Carlo Plunier religioso de’ Minimi, nato in Marsiglia nel 1646, morto a Cadice nel 1704, al ritorno dal quarto viaggio d’America. Compose varie opere attinenti alle piante di quella parte del mondo, tra le quali quella che porta per titolo: Nova plantarum americanum genera, impressa a Parigi nel 1703. Plumier fu il primo che istituì la maggior parte dei vegetabili americani dietro le avvertenze di Tournefort. Linneo diede il suo nome ad un bellissimo genere di piante per allusione al suo grande sapere]

P\Plumeria Acutifolia.pdf

P\Plumeria Alba.pdf

C\Cardamine Plumieri.pdf

C\Cicerbita Plumieri.pdf

Poinciana

[All’onore del comandante di Poinci, governatore generale dell’Isole del Vento verso la metà del secolo XVII, il quale ha lavorato sull’Istoria naturale delle Antille]

C\Caesalpinia Gilliesii.pdf

Pontederia

[Alla memoria del celebre Giulio Pontedera nato secondo l’opinione più comune in Vicenza nell’anno 1688, da Genitori di Lonigo, Castello del Territorio Vicentino. S’applicò egli con tutto l’impegno allo studio della medicina sotto la direzione del ch. Morgagni, che di lui ne parla con molto vantaggio; non lasciando di coltivare anche quello della letteratura greca e latina, nella quale anzi si distinse a segno, che ottenne tre premj dall’Accademia delle Iscrizioni di Parigi per tre sue Dissertazioni. Il suo studio geniale e favorito però era la botanica, per cui sino dalla sua prima età sentivasi una particolare inclinazione, ed ottenuta ch’ebbe la Laurea in Filosofia e Medicina, diè principio a scorrer monti e valli scoprendovi gran numero di piante, non prima da altri osservate. La fama che in tal scienza acquistossi lo fece chiamare a Padova qual professore di botanica in quell’illustre Università, il qual carico sostenne con somma riputazione per lo spazio d’anni 38, sino all’anno 1757, in cui cessò di vivere- Tra le opere botaniche che diede in luce annoverasi la sua Anthologia sive de floris natura]

P\Pontederia Cordata.pdf

Ruellia

[Alla memoria di Giovanni Ruellio nato in Soisson nell’anno 1474, morto nel 1537, prima medico di Francesco I, re di Francia, e quindi Canonico parigino, interprete e commentatore di Dioscoride, ed autore d’un’opera intitolata: De natura stirpium libri III]

R\Ruellia Brittoniana.pdf

R\Ruellia Tuberosa.pdf

Russelia

[Alla memoria di Alessandro Russel inglese, medico, membro della Società reale di Londra, e viaggiatore in Oriente, di cui abbiamo un’Istoria naturale di Aleppo e de’ paesi vicini con un Catalogo di piante che vi crescono, impressa nel 1756]

R\Russelia Equisetiformis.pdf


 

Ruyschia

[Genere istituito da Jacquin in onore di Federico Ruyschio medico olandese, socio dell’Accademia delle scienze di Parigi, membro della Società dei Curiosi della Natura di Germania, e della Società reale di Londra, il quale nacque all’Aja nell’anno 1638, e morì nel 1731. Egli era valentissimo nella notomia, della qual scienza occupava la cattedra, e possedeva un secreto per preparare e conservare i cadaveri in un modo, che sembravano piuttoso uomini dormienti che morti. Si distingueva anche nella botanica, ed in essa pure fu fatto professore. Ryuyschio pubblicò l’Orso d’Amsterdam, opera postuma di Giovanni Commelin]

D\Dracocephalum Ruyschiana.pdf

Salvinia

[Genere consacrato da Micheli alloa memoria di Antonio Maria Sqalvini, nato nel 1655, morto nel 1729, celebre professore di lingua greca in Firenze sua patria]

S\Salvinia Natans.pdf

Sanvitalia

[Genere dedicato alla famiglia Sanvitali di Parma]

S\Sanvitalia Procumbens.pdf

Sarracenia

[Alla memoria del signor Sarrasin medico francese, consigliere nel Consiglio superiore del Canadà, residente a Quebec, che lavorò all’Istoria naturale del Canadà. Egli è pure l’autore d’una memoria accademica su quattro specie d’acero. Un altro Sarracin Gio. Antonio di Lione diede in luce una traduzione di Dioscoride]

S\Sarracenia Alata x Leucophylla.pdf

S\Sarracenia Flava.pdf

S\Sarracenia Purpurea.pdf

S\Sarracenia Rubra.pdf

S\Sarracenia x Excellens.pdf

Schefflera

[All’onore del signor Scheffler botanico prussiano, menzionato da Forster]

S\Schefflera Arboricola.pdf

Scheuchzeria

[Si gloria la Svizzera d’aver prodotto tre valenti botanici della Famiglia Scheuchzer, Il primo per nome Giovanni, professore a Zurigo, compose un’opera intitolata: Agrostografia ec., e morì nel 1738. Prima ch’essa apparisse, la numerosa e difficile famiglia delle graminacee era molto intricata. Il secondo per nome Giovan-Jacopo fratello di Giovanni, nato nel 1672, morto nel 1733, attese con grand’impegno allo studio della botanica, e ci lasciò un’opera intitolata: Viaggio montano di Svizzera. Il terzo finalmente per nome Gio. Gasparo figlio di G. Giacomo nacque nel 1702, e morì a Londra nel 1729 nella fresca età d’anni 27. Recò in lingua inglese il Viaggio di Kuempfer, e compose degli opuscoli inseriti nelle Transazioni filosofiche]

C\Campanula Scheuchzeri.pdf

E\Eriophorum Scheuchzeri.pdf

P\Phyteuma Scheuchzerii.pdf

Schotia

[All’onore di Ricardo van der Schot, compagno di Jacquin nel suo viaggio d’America]

P\Pelargonium x schottii.pdf

A\Allamanda Schottii.pdf

Scopolia

[Alla memoria di Giovanni Antonio Scopoli nato a Trento, celebre professore di botanica a Pavia, ove ridusse l’orto di quell’Università a quell’ingrandimento in cui al presente si trova. Terminò i suoi giorni in quella città nel 1789. Va debitrice la botanica e la Storia naturale a questo grand’uomo di parecchie rinomate produzioni tra le quali della Flora Carniolica, di cui è pregiabilissima la seconda edizione eseguita in Vienna nel 1772. In quest’opera veramente classica descrive il valente autore con tutta precisione e verità, non poche nuove specie, e ne dà dell’esattissime figure per riconoscerle]

S\Senecio Scopolii ssp Floccosus.pdf

S\Scopolia Carniolica.pdf

S\Scrophularia Scopolii.pdf

Seguiera

[All’onore di Gio. Francesco Seguier botanico francese, il quale vivendo in Verona presso il ch. March. Scipione Maffei, ed avendo assai spesso scorso il bel Territorio Veronese, ed il vicino Monte Baldo, compose un’opera accreditata che porta il titolo: Plantae veronenses, su stirpium quae in Agro Veronensi reperiuntur methodica synopsis etc., impressa a Verona nel 1745, con un supplemento impresso nel 1754. Pubblicò anche una Bibliotheca botanica, che servì molto al celebre Haller per la sua]

D\Dianthus Seguieri.pdf

R\Ranunculus Seguieri.pdf

S\Saxifraga Seguieri.pdf

Sesleria

[Alla memoria di Leonardo Sesler medico e botanico, di cui abbiamo una lettera a Vitaliano Donati sopra una pianta ch’ei avea chiamata in suo onore Vitaliana]

S\Sesleria Caerulea.pdf

S\Sesleria Sphaerocephala.pdf

V\Vitaliana Primulaeflora ssp Sesleri.pdf


 

Sherardia

[Alla memoria di Giacomo e Guglielmo fratelli Sherard inglesi; proprietario il primo d’un ricco giardino di piante rarissime ad Eltham nella Contea di Kent, di cui Dillenio ci diede un ragionato catalogo sotto il titolo di Hortus Heltamensis, impresso in Londra nel 1732. Guglielmo poi suo fratello, grande coltivatore di piante, visse molt’anni a Smirne come Console della Gra-Brettagna. L’opera che siamo sicuri che gli appartiene è un unpplemento delle opere di Ray]

S\Sherardia Arvensis.pdf

Sibbaldia

[All’onore di Roberto Sibbald scozzese, medico e geografo regio, di cui abbiamo un’opera intitolata: Scotia illustrata, seu prodromus historiae naturalis etc., nonché una Dissertazione sulla Flora di G. Cesare, stampata sì questa che quella ad Edimburgo, la prima nell’anno 1684, la seconda nel 1710]

S\Sibbaldia Procumbens.pdf

Sibthorpia

[Alla memoria del sig. Sibthorp inglese, professore di botanica nell’Università di Oxford, corrispondente di Linneo]

H\Hydrocotyle Sibthorpioides.pdf

P\Primula Vulgaris Ssp Sibthorpii.pdf

Solandra

[Alla memoria del dottor Daniele Solander svedese, compagno di Cook nel suo viaggio attorno il globo dall’anno 1768 al 1771]

S\Solandra Grandiflora.pdf

Sparmannia

[All’onore di Andrea Sparmann svedese, viaggiatore al Capo di Buona Speranza in compagnia di Cook nel suo secondo viaggio attorno il mondo  dall’anno 1772 al 1775]

S\Sparmannia Africana.pdf

Stapelia

[Alla memoria di Bodeo Stapel celebre medico olandese, morto nel 1638, cui siamo debitori d’una traduzione latina dell’Istoria delle Piante di Teofrasto, corredata di dotti commenti. Quest’opera comparve dopo la sua morte nel 1644]

S\Stapelia Hirsuta.pdf

Stellera

[All’onore del sig. Steller tedesco, viaggiatore nel Kamschatka, della qual regione descrisse le piante. Egli morì in Siberia nell’anno 1745]

A\Artemisia Stelleriana.pdf

Strelitzia

[Genere dedicato da Banks alla regina regnante d’Inghilterra della casa di Mecklemburgo Strelitz]

S\Strelitzia Nicolai.pdf

S\Strelitzia Reginae.pdf

Swertia

[Alla memoria di Emanuello Swert olandese, di cui abbiamo un’opera intitolata: Florilegium etc. impressa nel 1612]

S\Swertia Perennis.pdf

Tabernamontana

[In onore di Giacomo Teodoro Tabernamontano botanico alemanno, che visse nel secolo XVI, e ch’è l’autore di un’Historia plantarum. Quest’opera ad onta delle amare critiche fattele da Bauhin Giovanni, merita non ostante di trovarsi nelle biblioteche botaniche]

A\Amsonia Tabernaemontana.pdf

S\Scirpus Tabernaemontani Zebrinus.pdf

T\Tabernaemontana Coronaria.pdf

T\Tabernaemontana Longiflora.pdf

Teophrastea

Il suo nome era in realtà "Tirtamo", ma fu Aristotele stesso a chiamarlo Teofrasto per la grazia e la soavità del suo eloquio. Secondo alcune fonti, era figlio di Melanta, un tintore, e Argiope. In patria fu allievo di Leucippo, un suo concittadino; in seguito di Platone e di Aristotele.  L'affetto e la stima fra i due fu tanto grande che Aristotele, nel suo testamento, affidò a lui i suoi figli, la sua biblioteca e le sue opere originali, e lo designò come suo successore alla guida del Liceo, a scapito di altri filosofi illustri quali Eudemo di Rodi e Aristosseno. Teofrasto fu a capo della scuola peripatetica per 35 anni, fino alla sua morte nel 287 a.C. Morì all'età di 85 anni, poco dopo aver terminato i suoi ultimi lavori. Sembra che l'attività di Teofrasto si sia estesa a tutti i campi della conoscenza contemporanea. Tra le sue opere rivestono grande importanza i due ampi trattati botanici. Nel primo, Historia Plantarum  classifica le piante secondo il loro portamento, distinguendo, in ognuno di questi gruppi, specie, varietà e forme e cita anche alcune famiglie di piante (Graminacee, Leguminose, Conifere e Palme): in quest'opera sono nominate circa 455 piante e Teofrasto classifica e descrive le varietà di alberi, piante di particolari regioni, arbusti, piante erbacee e cereali; nell'ultimo dei nove libri si concentra sui succhi e sulle proprietà medicinali delle erbe. Nel De causis plantarum  Teofrasto si rivolge alla fisiologia: nei libri I-II si sofferma sulla generazione, il germogliamento e la fruttificazione, oltre che sugli effetti del clima. Nei libri III-IV studia la coltivazione e l'agricoltura, mentre nei libri V-VI discute malattie e altre cause di morte delle piante, viene spiegato che la vegetazione dipende da cause esterne e si enunciano anche varie tecniche di coltivazione.

A\Abutilon Theophrasti.pdf

Ternstroemia

[Alla memoria del signor Ternstroem naturalistas svedese, viaggiatore a Palicandra nel 1745]. Oggi è una famiglia di arbusti ed alberi che raggruppa le Camelie, le Franklinia, le Gordonia, ecc.

F\Franklinia Altamaha.pdf

C\Camellia Japonica Alba-plena.pdf

G\Gordonia Axillaris.pdf

Thalia

[Alla memoria di Giovanni Thalio botanico tedesco, che pubblicò nel 1588 un’opera intitolata: Sylva hircinica, la quale comprende l’elenco delle piante spontanee ne’ monti, e ne’ luoghi vicini a quella selva]

T\Thalia Dealbata.pdf

Thunbergia

[Alla memoria del celebre Carlo Pietro Thynberg svedese, professore di botanica nell’Università di Upsal, il quale viaggiò nel Capo di Buona Speranza e nel Giappone dall’anno 1770 al 1779. Abbiamo la relazione del suo viaggio, un gran numero di Dissertazioni botaniche, ed una Flora del Giappone, la quale gli assicura un posto distintivo tra i botanici inventori]

S\Spiraea Thunbergii.pdf

B\Berberis Thunbergii Atropurpurea.pdf

T\Thunbergia Alata.pdf

T\Thunbergia Erecta.pdf

T\Thunbergia Grandiflora.pdf

T\Thunbergia Gregorii.pdf

T\Thunbergia Mysorensis.pdf

Tillandsia

[Alla memoria di Elia Till-Land svedese, professore di medicina nell’Università di Abo, di cui abbiamo il Catalogo delle piante dei contorni di Abo]

T\Tillandsia Aeranthos.pdf

T\Tillandsia Cyanea.pdf

Ricerca specie, sinonimo…

Torenia

[Alla memoria di Olof Toreen svedese, cappellano in un vascello della compagnia svedese dell’Indie, che pubblicò un Viaggio nella China, eseguito dal 1750 al 1752]

T\Torenia Fournieri.pdf

Tradescantia

[Alla memoria di Giovanni Tradescant valente naturalista e botanico, secondo alcuni fiammingo, secondo altri olandese, il quale stabilì il suo domicilio in Inghilterra. Viaggiò nella Grecia, nell’Egitto, ed in altre parti dell’Oriente, e riunì delle ricche e numerose collezioni d’oggetti naturali, delle quali venne pubblicato il catalogo in Londra nel 1656, sotto il titolo di Museum Tradescantianum. Fu estratta da quest’opera la parte botanica, e data in luce sotto il titolo di Catalogo delle piante del giardino di Tradescant]

T\Tradescantia Fluminensis.pdf

T\Tradescantia Sillamontana.pdf

T\Tradescantia Swallowtail.pdf

T\Tradescantia Virginiana.pdf

T\Tradescantia Zebrina.pdf

Triumphetta

[Alla memoria di Giovanni Battista Trionfetti medico e botanico, nato in Bologna nel 1656. Suo padre volle ch’egli attendesse alla legge, ma seguendo gl’impulsi del genio attese pure alla medicina ed alla botanica. Passò a Roma per apprendere la pratica legale, non lasciando giammai di attendere alla botanica, e fece tali progressi in questa scienza, e nella storia naturale che gli venne conferita la Prefettura dell’orto di quella città. Un tal impiego gli fe’ porre affatto in non calo gli studi di legge, e dedicossi alla botanica, ed agli studj naturali in modo che n’ebbe una cattedra nel Collegio della Sapienza, da lui coperta con tutta riputazione sino all’anno 1708, nel quale morì. Compose varie opere botaniche, tra le quali delle Osservazioni sulla nascita e la vegetazione delle piante  etc. Giorgio Bonelli nel Tomo I dell’Hortus Romanensis fa di lui un grand’elogio. Ebbe un fratello per nome Lellio, il quale mancò a vivi nel 1722, dopo esser stato per 40 anni professore di Filosofia nella sua patria, ed indi Presidente dell’Istituto]

C\Centaurea Triumfettii.pdf

Tulbagia

[All’onore del sig. di Tulbagh olandese, Governatore del Capo di Buona Speranza, morto nell’anno 1771, il quale si distinse pel suo gusto per l’Istoria naturale, ed il suo zelo per secondare le imprese dei viaggiatori]

T\Tulbaghia Violacea.pdf


 

Valentinia

[Alla memoria di Michel Bernardo Valentino medico e botanico alemanno, nato in Geissen nel 1657, morto nel 1729. Compito il corso de’ suoi studj viaggiò ne’ Paesi Bassi, nell’Inghilterra e nella Francia conoscendo dappertutto li grand’uomini suoi contemporanei. Di ritorno in patria gli fu conferita la cattedra di medicina, ed altri onorevoli incarichi. Compose varie opere, tra le quali una che porta per titolo: Historia simplicium reformata, tradotta in latino da Gio. Corrado Becker. Anche suo figlio per nome Cristofaro Bernardo fu professore nell’Università della sua patria, e diede in luce nel 1715 un’opera intitolata: Tournefortius contractus etc.]

S\Scabiosa x Valentina.pdf

 

Vandellia

[All’onore del sig. Vandelli portoghese, professore di botanica a Coimbra, che diede in luce nel 1788, un Saggio sulle piante del Portogallo, e del Brasile]

A\Androsace Vandellii.pdf

S\Saxifraga Vandellii.pdf

Villarsia

[Alla memoria del signor Villars, botanico francese, vantaggiosamente noto per la sua Istoria delle piante del Delfinato, impressa a Grenoble nel 1787. Prova non equivoca che l’autore ha ben adempito in questa sua opera, ciò che si era proposto si è, che viene citato con elogio da quelli che hanno lavorato dopo di lui]

C\Chaerophyllum Villarsii.pdf

D\Dryopteris Villarii.pdf

R\Ranunculus Villarsii.pdf

Waldsteinia

[Genere dedicato da Willdenow all’onore del signor di Wladstein distinto botanico tedesco]

S\Salix Waldsteiniana.pdf

W\Waldsteinia Ternata.pdf

Weigelia

[Genere dedicato al signor Weigel tedesco, professore di botanica nell’Università di Gripswald, che diede in luce una Flora dell’Isola di Rugen, e della Pomerania]

W\Weigela Coraeensis.pdf

W\Weigela Florida.pdf

W\Weigela Florida Rubra.pdf

Wendlandia

[Genere dedicato da Wildenow a Gio. Cristoforo Wendland distinto botanico, che fu il primo a determinare in un modo preciso il semplice che lo costituisce. Abbiamo di lui diverse produzioni sulle piante di Hannover]

S\Solanum Wendlandii.pdf

S\Streptocarpus Wendlandii.pdf

Woodvardia

[Genere dedicato al sig Woodward inglese, che ha pubblicato delle osservazioni sulle piante d’Inghilterra]

W\Woodwardia Radicans.pdf

Wulfenia

[All’onore del sig. Wulfen tedesco, che lavorò sulle piante della Carinzia]

A\Alyssum Wulfenianum.pdf

E\Euphorbia Characias ssp Wulfenii.pdf

S\Sempervivum Wulfenii.pdf

W\Wulfenia Carinthiaca.pdf

Zinnia

[Alla memoria di Giovanni Zinn alemanno, professore di botanica a Gottinga, di cui abbiano il catalogo delle piante contenute nell’orto di quella città, impresso nel 1757]

Z\Zinnia Elegans.pdf

Z\Zinnia Profusion White.pdf